Ottava giornata : l´Impavida Vernio al Chiavacci

29-10-2010 21:28 -

Impavida Vernio è l´avversario della nostra Zenith Audax per l´ottava giornata del campionato di prima categoria.La squadra di Allori è seconda in classifica a quattro lunghezze dalla prima della classe , il San Miniato a sua volta impegnato a Fucecchio.
Il Vernio è ancora imbattuto , ha vinto cinque volte segnando dieci reti e subendone due.In trasferta ha giocato a Staffoli pareggiando uno a uno , a Firenze contro le Piagge vincendo a tavolino la gara pareggiata sul campo uno a uno e la vittoria a Settimello per uno a zero .In media inglese è a piu´ due e con tre reti , Rondelli è il bomber della squadra.
L´Impavida Vernio l´anno passato giocava in "promozione" ma nei precedenti sei campionati ha militato in "eccellenza" col settimo posto nell´edizione 2007/8.
Domenica ha pareggiato a reti bianche con l´Aglianese.
Per questa partita è stato designato come direttore di gara il signor Lenza Stefano della sezione di Firenze.
Come ho detto sopra la prima in classifica ,il San Miniato , gioca a Fucecchio nella gara principale della giornata e se non perdera´ saliranno di gran lunga le sue probabilita´ di giocare un campionato sempre piu´ come squadra da battere, mentre il Maliseti va a far visita ai medicei del Poggio a Caiano.
Il Comeana Bisenzio riceve il Settimello ed ha la possibilita´ di incamerare l´intera posta.
Interessante gara ad Agliana dove è di scena l´imprevedibile ed in grande forma le Piagge con i padroni di casa imbattuti da tre partite.
Il Mezzana ,fanalino di coda gioca una gara difficile a Staffoli mentre il Castelnuovo riceve nel derby pratese il Tavola che sta deludendo le attese alternando prove poco brillanti non certo come si attendeva.
Anche la Feeling Tobbianese , che naviga in bassa classifica e che non sta ottenendo buoni risultati provera´ a vincere contro la Stella Rossa di Castelfranco a sua volta molto deludente.
Insomma a meta´ girone d´andata questa giornata servira´ per capire quali saranno gli obiettivi finali di ogni squadra anche se alla fine mancheranno tante partite e le sorprese ed i cambiamenti saranno sempre dietro l´angolo.


Fonte: Vincenzo D´Orsi