28 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

Juniores : Zenith Audax - San Donnino         0 - 2.

14-01-2012 18:35 -
ZENITH AUDAX : Antonelli, Tuci, Seemanda, Gabrielli, Brini, Palma (46´ Cici), Allegri, Lulli (71´ Pagnini), Visconti, Parrotta (80´ Leoni), Girasole. A disp. : Bianconi. All. : Stefano Biagini - Andrea Campolo.
SAN DONNINO : Bogani, Fancelli (61´ Moretti), Ibraliu Z., Varriale (72´ Niccolai), Gashi, Kadri, Gasparini, Myrtaj, Milanesi (88´ Merli), Palamara (88´ Ibraliu Xhulian), Ibraliu Xhuli (81´ Sabia). All. : Sandro Giovannuzzi.
ARBITRO : Bianchi Deborah di Prato.
RETI : 24´ (rig.) Milanesi, 65´ Myrtaj.
NOTE : Angoli 3-4. Ammoniti Girasole, Brini e Myrtaj. Espulso al 30´ l´allenatore della Zenith Audax Stefano Biagini. Recupero : 2´ + 3´.

Il San Donnino si conferma la seconda forza del campionato vincendo una partita impostata proprio per i tre punti considerando il modulo adottato. Un 4-3-3 che ha messo in difficoltà una Zenith Audax che al momento attuale più di tanto non riesce a dare e che ha lasciato sul campo il cuore e l´anima per cambiare l´esito della gara. Primo tempo tutto di marca arancione, gli ospiti iniziano subito all´attacco sfiorando il gol dopo appena 3 minuti di gioco, il cross di Milanesi dalla fascia destra sfiora la traversa. La Zenith Audax si presenta all´appuntamento casalingo largamente rimaneggiata rinunciando in extremis anche alla punta Zitelli, fermo per una ventina di giorni. In simili condizioni tutto diventa più difficile ma i ragazzi di Stefano Biagini combattono con coraggio fin dai primi minuti. Prime conclusioni della gara velleitarie da parte dei ragazzi di Sandro Giovannuzzi che vanno al tiro senza grossi pericoli al 6´ ancora con Milanesi dal limite , tiro parato da Antonelli, e al 13´ con Myrtaj , il suo destro svirgolato sfiora l´incrocio alla sinistra dell´estremo difensore locale. E´ continua la pressione del San Donnino, in odore della cima della classifica, e al 16´ e´ Varriale a tentare la conclusione dalla distanza, il suo destro da fuori sfiora il palo alla destra di Antonelli. La Zenith Audax conferma la sua scarsa prolificita´ in attacco, il primo abbozzo di tiro per i blu-amaranto (quest´oggi in tenuta oro-amaranto per doveri di ospitabilita´) si registra al 17´ ma e´ una conclusione velleitaria di Parrotta, su corta respinta della difesa ospite, che da fuori area indirizza fuori dallo specchio della porta. Piu´ razionale invece la squadra fiorentina che al 24´ passa in vantaggio. Netto fallo di mano di Brini, anche se involontario, in piena area . Rigore inequivocabile. Batte Milanesi e Antonelli deve soccombere al vantaggio ospite. Da rilevare in questo frangente l´allontanamento dal campo del tecnico oro-amaranto da parte del direttore di gara. Piu´ San Donnino che Zenith Audax da qui alla fine del tempo, scende in maniera agile la squadra di Sandro Giovannuzzi, dimostrando di saper sfruttare tutti gli spazi lasciati a disposizione dai ragazzi di Biagini. Pericolo al 31´ : Milanesi scende sulla fascia sinistra, dalla linea di fondo crossa basso al centro , la difesa oro-amaranto respinge corto, riprende Ibraliu X. che batte a rete di destro, Antonelli e´ reattivo e blocca in tuffo sulla sua sinistra. Il primo tempo scorre via con predominio ospite ma senza altre grosse occasioni da rete.
Nella ripresa la Zenith Audax si presenta in campo sicuramente piu´ reattiva, anche se il San Donnino si dimostra in grado di poter chiudere a suo piacimento la partita. Si inizia subito al 47´ con una corta respinta difensiva di Lulli, la palla arriva a Myrtaj che da fuori area conclude di poco alto sopra la traversa. Un minuto piu´ tardi si incunea sulla fascia destra Seemanda, il suo cross al centro area dalla linea di fondo viene contratto dalla difesa arancione, palla respinta sui piedi di Parrotta che da posizione favorevole in piena area di rigore conclude malamente, Bogani blocca senza problemi. Sempre pericoloso in avanti quando va via in progressione, Milanesi si presenta al tiro al 50´, serpentina sulla fascia sinistra, si accentra e di destro cerca il palo piu´ lontano ma la palla sfiora soltanto il legno alla sinistra di Antonelli. La Zenith Audax sfrutta come puo´ i calci da fermo e al 55´ topica colossale del direttore di gara : Cici batte una punizione di seconda dalla linea di centrocampo . La posizione e il tipo di punizione sconsiglierebbero il tiro diretto in porta ma il giocatore ci prova e compie un miracolo, la palla rimbalza davanti a Bogani , picchia sotto la traversa, il portiere la tocca con la mano e nel tentativo di respingerla la mette nella propria porta. Gol regolarissimo ma l´arbitro annulla non avendo visto il tocco evidente del portiere. Dal gol annullato al gol subito . Siamo al 65´ quando Ibraliu X. si invola sulla sinistra , cross dalla linea di fondo che attraversa tutta l´area piccola, sul secondo palo arriva di testa Myrtaj che deposita in rete. Inspiegabile a questo punto l´atteggiamento irrisorio e provocatorio del giocatore verso la panchina della Zenith Audax nel festeggiare il gol realizzato. A partire da questo momento diventa incomprensibile anche l´atteggiamento rissoso in campo da parte di alcuni giocatori ospiti, ai quali l´alta classifica forse comincia a dare alla testa. La partita comunque continua e la Zenith Audax si rende pericolosa al 67´ ancora con una punizione di Cici dalla sinistra, Bogani respinge corto nell´area piccola, riprende Visconti da due passi di testa ma la mira e´ sbagliata, la palla finisce di poco alta sopra la traversa. Intanto l´attacco arancione confeziona altre occasioni da gol sul versante opposto : al 69´ bello scambio sulla tre quarti di sinistra fra Milanesi e Palamara che ritorna palla a Milanesi, l´attaccante palla al piede converge e dal vertice dell´area conclude a rete di destro, conclusione fuori di un soffio alla sinistra di Antonelli. La Zenith Audax invece non riesce a dare incisivita´ alla sua manovra , al 76´ sulla tre quarti Allegri serve Cici poco distante, il suo destro teso sfiora soltanto la traversa. Piu´ concreto il San Donnino all´ 80´ : cross lungo dalla destra di Niccolai per l´accorrente Ibraliu Z. sulla fascia sinistra, conclusione in corsa di quest´ultimo sul secondo palo, Antonelli sfiora e devia di poco a lato. La gara e´ agli sgoccioli , le ultime occasioni da rete per le due squadre si registrano solo su calci piazzati senza pero´ alcun esito : in sequenza Allegri (85´) , Merli (90´), Gasparini (92´) . La gara termina qui , per la Zenith Audax il distacco dalle prime ormai aumenta sempre di piu´ , la vetta e´ sempre piu´ lontana. Il San Donnino invece conquista la seconda posizione solitaria, ma il dopo partita ancora rissoso e intimidatorio da parte di alcuni soliti suoi giocatori dimostra soltanto che certe posizioni di classifica si conquistano si´ sul campo , ma la signorilita´ e l´umilta´ nel saperle gestire certe posizioni non si acquistano da nessuna parte , o si hanno dentro o non si hanno per niente.
Paolo Tarocchi


Fonte: Paolo Tarocchi
gabriele 15-01-2012
Si tratta solo di alcuni disgraziati.
Caro Paolo,non ti perdere in spiegazioni o giustificazioni.Ieri come avrai visto ero presente a questa gara.
Sabatino e tante persone di buon senso di S.Donnino sanno cosa hanno alle mani...basta vedere l´imbarazzo di quel povero allenatore e tanti genitori all´uscita..
Le vere vittime sono solo i bravi ragazzi e le brave persone che ogni settimana devono accompagnare questi disgraziati e condividerne la loro maleducazione e VIOLENZA!!
Noi, per fortuna, gli abbiamo dovuti sopportare solo poche ore ieri.
La partita e il gioco qui non c´entrano niente. Prendimo atto dei nostri errori verbali cerchiamo di non cascarci più e dimentichiamo velocemente questi soggetti.
tarocchi 15-01-2012
La risposta è dovuta !
Immaginavo che qualche commento ci sarebbe stato dopo l´articolo sulla gara ed eccomi qui a rispondere senza alcun problema. Quello che purtroppo succede in campo tutti noi addetti ai lavori lo sappiamo, purtroppo difficilmente le gare sono esenti da nervosismo, soprattutto durante i novanta minuti, ma a fine gara gli animi dovrebbero come minimo calmarsi. Una volta anche nel calcio esisteva stringersi la mano a fine gara, in qualunque modo fosse andata a finire la partita. Talvolta sono gli atteggiamenti in campo che esasperano gli animi, ma purtroppo tutto quello che viene detto fuori dal campo sta nel buonsenso delle persone dirlo o non dirlo. Assisto da qualche anno alle partite della categoria Juniores alla Zenith Audax, sinceramente tanto astio anche da parte del pubblico di fuori verso una squadra ospite sinceramente non l´ho mai visto come nell´occasione di ieri. Che sia tutta colpa del pubblico non voglio pensarlo. Leggo dal nome di chi scrive che è il genitore di un ragazzo del San Donnino, e premetto che la vostra è una delle migliori squadre visto in questo campionato. Però mi dispiace ribadirlo che certi atteggiamenti da parte di una minoranza dei ragazzi in rosa non sono belli a vedersi. Noi da parte Zenith Audax ci assumiamo le nostre responsabilità per certe affermazioni verbali fuori luogo, tutto da censurare, però ero negli spogliatoi quando a partita ormai conclusa dalla nostra parte si sentivano provenire dagli spogliatoi ospiti i rumori di porte sbattute e calci o pugni a ripetizione alle strutture degli spogliatoi stessi. Spiegatemi il motivo per cui si debba cercare di distruggere un impianto per una vittoria ottenuta bene e senza problemi sul campo. E poi quel muso a muso verso alcuni nostri dirigenti di un paio dei vostri giocatori nel dopo partita fuori dagli spogliatoi, quando tutti cercavamo di ricomporre gli animi, compresi la maggior parte della vostra squadra che cercava di calmare quei due-tre compagni di squadra che cominciavano a dare in escandescenze !!!!!! Ero presente e confermo che la maggior parte dei vostri ragazzi giustamente cercavano di tenere calmi i più scalmanati, alla fine nemmeno loro riuscivano più a tenerli buoni e purtroppo si stava per scatenare una caccia all´uomo da parte dei soliti "due - tre" . Dico questo : abbiamo anche noi le nostre colpe , sono il primo a riconoscerlo, però se in quei frangenti , a gara ormai conclusa, uno dei miei giocatori si fosse avvicinato a 10 cm dalla faccia ad un vostro dirigente e gli avesse urlato in faccia come qualcuno dei vostri ha fatto, giuro che gli avrei staccato gli orecchi perchè certe cose non si fanno. Invece tutto è filato via nella più assoluta normalità. Ripeto : la giusta carica agonistica deve esserci in una gara di calcio ma si deve chiudere con la fine dei novanta minuti. Continuare dopo come è successo ieri anche fuori dagli spogliatoi, assolutamente non va bene. E una squadra che veleggia meritatamente in vetta nelle primissime posizioni di classifica come la vostra , secondo me , dovrebbe tenere ai margini certi individui che creano solo confusione. Questo è il mio punto di vista. Non c´entra niente la sconfitta, quest´anno ce ne dobbiamo fare una ragione, noi l´accettiamo senza alcun problema, ma vi prego di avere ben chiara la situazione, quando si vince si deve essere contenti non creare caos e deridere gli avversari.
Sabatino 15-01-2012
a proposito di signorilità
Fermo restando che l´atteggiamento provocatorio di qualche ragazzo sia sempre da stigmatizzare e da punire come si merita da parte della società siamo concordi. Quando però il fedele commentatore parla di signorilità e di presunti problemi d´alta classifica, beh a quel punto qualcosa devo dire. E´ forse sfuggito al commentatore l´atteggiamento provocatorio della vostra panchina? non ha forse sentito il fedele commentatore le parole di quello pseudo accompagnatore che suggeriva ai ragazzi di non reclamare con l´arbitro ma signorilmente tirare alle gambe? Gli sono forse sfuggiti gli epiteti che venivano rivolti ai ragazzi da tutte quelle persone assiepate lungo la rete e sugli spalti? tutti signori naturalmente. Parole come albanesi di m...., qualche indigeno locale con evidenti problemi grammaticali li chiamava abbanesi di m.... !!! oppure zingari nella migliore delle ipotesi? Non parliamo poi di quella sciagurata figliola che ha arbitrato e che durante tutto l´incontro è stata testimone della signorilità dell´ambiente. Parliamo poi del presidente che a fine gara non contento irrompe nello spogliatoio ospite dando spettacolo e inveendo a sua volta nei confronti di allenatore e ragazzi, colpevoli di aver sbattuto una porta? Capisco che sia più semplice parlare di queste cose piuttosto che dell´ennesimo tonfo casalingo...siamo sicuri che siamo noi a soffrire del male di alta classifica o voi che non sapete accettare le vostre sconfitte? Lasciamo perdere quindi giudizi moralistici che né noi né voi possiamo permetterci e facciamo si che episodi del genere non si ripetono, senza però alimentare polemiche che non portano da nessuna parte. Cordiali saluti Sabatino Varriale
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
LEGGE SULLA PRIVACY
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.zenithsupergaambrosiana.it e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione ) è necessario effettuare la registrazione al sito www.zenithsupergaambrosiana.it . Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti.
(descrivere per quale scopo vengono raccolti i dati degli iscritti)

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (inserire gli indirizzi e-mail a cui vengono i inviati i dati personali dell´utente). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è la ZENITH AUDAX S.S.D.R.L., e il responsabile dei dati personali è il sig. Cammelli Enrico .
torna indietro leggi LEGGE SULLA PRIVACY  obbligatorio