15 Luglio 2020
NEWS

JUNIORES : TAVARNELLE AMARA PER LA SQUADRA DI ALESSANDRO CELADON - SCONFITTA PER 3 - 2 CONTRO IL SAN DONATO

05-09-2009 - Juniores Regionali
SAN DONATO T. : Rovai, Conti, Goldschmidt (75´ Borghi), Alighieri, Giovannacci, Berti, Castiglione (67´ Branca), Pini, Licari (64´ Sbaragli), Ricci (86´ Fedi), Maggi (54´ Pertici). A disp. Saccardi, Agnorelli. All. : Francesco Guidotti.
ZENITH SUP. AMBR. : Sammartino, Pasquali, Romei (59´ Pezzati) , Singh, Querci, Pamio, Vona (34´ Manetti), Biscardi, Liscio, Valeriani (46´ Terlindi), Tarocchi. A disp. : Antonelli, Sturiale, Fiaschi, Soldi. All. : Alessandro Celadon.
ARBITRO : Fabio Stefani di Firenze
RETI : 6´ Ricci, 12´ e 33´ (rig.) Licari, 66´ Tarocchi, 74´ Terlindi.
NOTE : Ammoniti Sbaragli per il San Donato, Pamio , Pasquali e Querci per la Zenith. Angoli 4-4. Minuti di recupero : 1´ p.t. + 4´ s.t.

Inizia subito in salita la stagione 2009/2010 per la squadra di Alessandro Celadon. Primo tempo assolutamente inguardabile per la Zenith, con i giocatori ancora con la testa negli spogliatoi fino alla fine dei primi 45´ minuti e primo tempo chiuso con un pesante passivo di 3-0 per la squadra di casa. Secondo tempo più incisivo e rabbioso con la veemente reazione degli amaranto , che si portano fino al 3-2 e ad un passo da un pareggio clamoroso.
Ma andiamo con ordine. I padroni di casa si schierano subito con un 4-3-3 dimostrando la loro volontà nel cercare i tre punti, la squadra amaranto invece parte con un più prudente e classico 4-4-2 sistemando una linea difensiva composta da destra a sinistra da Pasquali - Pamio - Querci e Romei, a centrocampo con Vona - Singh - Biscardi e Valeriani, punte avanzate Liscio e Tarocchi. Il tempo di sistemarsi in campo e dopo appena 6 minuti di gioco la squadra di casa passa in vantaggio : angolo di Berti al centro area per Ricci che tutto libero da marcatura di piatto destro deposita in rete da distanza ravvicinata. Prima doccia fredda in un pomeriggio ancora afoso. La squadra di Celadon sembra stordita, non riesce a combinare niente di buono, anche se un primo sintomo di risveglio si ha al 10´ : Querci lancia lungo in un corridoio centrale per Liscio che partendo da dietro evita il fuorigioco, entra in area centralmente, si presenta davanti a Rovai ma la sua conclusione viene deviata d´istinto dal portiere in uscita con palla che finisce in angolo. La Zenith sbaglia e il San Donato la punisce. Al 12´ arriva la seconda doccia fredda per i nostri ragazzi : uno sgusciante Castiglione scende sulla destra, riesce ad appoggiare al centro area dove Licari riesce ad incrociare verso l´angolo basso alla destra di Sammartino il quale non può evitare la seconda rete. Partita da incubo subito e strada tutta in salita per la Zenith. La reazione degli amaranto consiste solo in un tiro velleitario di Vona al 13´ che è a metà strada fra un rilancio lungo e il tiro in porta da centrocampo, e un rigore dubbio non fischiato su Tarocchi al 14´ quando il giocatore viene atterrato in area suscitando qualche perplessità sulla esistenza o no del penalty. L´arbitro non vede il fallo, il gioco prosegue. Grossa occasione invece al 18´ per Singh : riceve palla in piena area di rigore, tutto solo a tu per tu con Rovai tenta la conclusione bassa, tesa, la palla supera il portiere e sbatte contro il palo alla sua sinistra, ritornando in campo anziché entrare in rete. Qualche azione quindi la Zenith sembra averla per pareggiare i conti, ma per quanto riguarda il gioco questo al momento attuale manca totalmente. Troppi ragazzi non riescono a tenere la posizione assegnata dal mister e in campo regna la confusione più totale. Si nota inoltre come la maggior parte dei ragazzi siano sempre in ritardo negli interventi sulla palla, gli avversari sono sempre in anticipo su tutti i palloni, in certi momenti tale ritardo è addirittura imbarazzante. Si rifà sotto comunque il San Donato al 26´ ancora con Castiglione che si fa largo per vie centrali e a ridosso dell´area di rigore batte a rete in velocità, Sammartino blocca a terra in due tempi. E´ il preludio al terzo gol che arriva esattamente al 33´ in maniera rocambolesca : Querci in piena area di rigore compie un intervento difensivo sempre su Castiglione, all´altezza della linea di fondo tocca nettamente la palla mettendola in angolo e sulla corsa travolge anche il giocatore di casa. L´arbitro non ha dubbi e fischia un rigore secondo lui netto . Batte Licari, non molto angolato, Sammartino è sulla palla e si tuffa ma questa gli passa sotto il corpo e finisce in rete. Peggio di così non poteva cominciare per gli amaranto di Celadon. L´occasione per segnare il gol della bandiera ce l´ha questa volta Tarocchi al 36´ : riceve palla sulla sinistra , in corsa stoppa di destro , si porta la palla all´interno e sempre di destro batte a rete , la traiettoria sfiora però la parte alta della traversa e finisce fuori.
Primo tempo tutto da dimenticare per la Zenith, squadra abulica, svogliata, senza carattere né voglia di lottare, 45 minuti brutti e inguardabili. Il San Donato da parte sua sfrutta al massimo le occasioni che gli capitano ma nonostante i tre gol fatti questa alla lunga , da quello che si è potuto vedere, sarà una squadra che lotterà con noi per la salvezza.
Il secondo tempo sembra iniziare in maniera decisamente migliore per la squadra di Alessandro Celadon. Per lo meno i ragazzi dimostrano di avere più grinta, più rabbia, più voglia di lottare rispetto alla prima frazione di gioco.
Subito al 51´ l´azione corre sull´asse destro del campo : Tarocchi appoggia per il neo-entrato Terlindi al limite dell´area, questi aggancia di destro, si gira e di sinistro batte prontamente a rete , debolmente però, senza impensierire il portiere avversario. Ma la Zenith di questo secondo tempo dimostra per lo meno di essere entrata in partita. 53´ : dalla fascia destra la palla transita verso Terlindi al limite dell´area di rigore, e mentre questi si prepara per il tiro gli subentra in corsa Biscardi che batte a rete al volo di sinistro con palla che supera di un paio di metri la traversa. Questo inizio di secondo tempo è un monologo della Zenith, che cerca di impostare meglio la sua manovra. Al 61´ è Manetti che dalle retrovie lancia in area verso Biscardi il quale scatta tutto solo, calcia corto sul portiere in uscita ma Rovai riesce a toccare di quel tanto che basta per deviare basso fuori area. Ancora Terlindi in evidenza al 62´ con una punizione battuta dal limite dell´area di poco alta sopra la traversa. Il San Donato rimette la testa fuori dal guscio soltanto al 65´ : la difesa amaranto respinge corto fuori area, riprende in corsa Pini il quale di controbalzo trova un destro insidioso che sfiora il palo alla destra di Sammartino proteso in tuffo per deviare la pericolosa conclusione. Ma il lungo pressare alla fine porta i suoi frutti . Al 66´ arriva il gol del 3-1 : riceve palla Tarocchi sulla destra scende in area e anziché crossare al centro tenta la conclusione direttamente sul portiere , che disturbato nell´intervento da Terlindi non riesce a deviare e la palla finisce in rete. E´ il primo gol stagionale, in questo momento è una vera e propria boccata d´ossigeno. La squadra amaranto riprende sempre più vigore, anche se il gioco ancora latita, però almeno in campo si vede una squadra che combatte su tutti i palloni. La continua ricerca del gol ovviamente porta la Zenith ad esporsi logicamente ai contropiedi del San Donato che si fa vivo al 69´ con il neo-entrato Sbaragli in contropiede, Sammartino gli si fa incontro e di piede riesce a deviare la conclusione ravvicinata del giocatore locale. Un minuto più tardi la squadra di casa ha due occasioni consecutive per aumentare il bottino di gol : angolo battuto da Pini, Querci devia di testa fuori area, riprende al volo Pertici da fuori che costringe Sammartino ad una bella deviazione in calcio d´angolo. Altro angolo battuto ancora da Pini e ancora per Pertici che ci riprova di nuovo dalla solita posizione, solito tiro ma destinazione diversa questa volta, la palla sibila a pochi centimetri dal palo alla destra di Sammartino proteso in tuffo e finisce fuori. Scampato il pericolo , la Zenith riparte e riesce a dimezzare le distanze al 74´ : Terlindi riceve una palla lunga in area , scatto bruciante della punta che cerca di anticipare il portiere , il suo tiro sotto misura viene deviato corto da Rovai, riprende ancora Terlindi da posizione decentrata, spalle alla porta inventa una girata di destro che supera in pallonetto il portiere e finisce in rete. Il tutto a conferma che il giocatore ha innato il fiuto della rete, "vede" la porta anche a occhi chiusi e più facilmente rispetto agli altri compagni di reparto, e la sua azione risulta essere più incisiva. Con 16 minuti ancora da giocare (+ 4 minuti di recupero che l´arbitro decreterà alla fine della gara), la Zenith ora comincia a crederci. Il 3-3 non è più un miraggio, e la squadra si riversa all´attacco con la giusta rabbia agonistica. All´87´ Liscio scende sulla destra, appoggia al centro area per Biscardi, tiro di destro da lontano di quest´ultimo, conclusione però sopra la traversa. L´ultimissima occasione della gara per raggiungere il pareggio si ha a tempo ormai scaduto : punizione dal limite da posizione invitante, si incarica di batterla Querci, sembra il preludio al gol del pareggio, ma la conclusione di quest´ultimo è fuori di poco alla sinistra di Rovai.
Finisce qui la prima gara ufficiale della stagione. Da ricordare solo il secondo tempo , come punto di partenza su cui dovrà lavorare mister Celadon in settimana per dare un assetto e un´organizzazione più competitiva alla squadra, ma il primo tempo osceno e penoso è tutto da dimenticare. Se la squadra vera è quella della ripresa si può cominciare a migliorare, se invece è quella del primo tempo ci sarà molto da soffrire. In entrambi i casi sarà una strada lunga e difficile, che si risolverà solo all´ultima giornata.

Paolo Tarocchi









Fonte: Paolo Tarocchi
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
LEGGE SULLA PRIVACY
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.zenithsupergaambrosiana.it e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione ) è necessario effettuare la registrazione al sito www.zenithsupergaambrosiana.it . Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti.
(descrivere per quale scopo vengono raccolti i dati degli iscritti)

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (inserire gli indirizzi e-mail a cui vengono i inviati i dati personali dell´utente). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è la ZENITH AUDAX S.S.D.R.L., e il responsabile dei dati personali è il sig. Cammelli Enrico .
torna indietro leggi LEGGE SULLA PRIVACY  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account