23 Ottobre 2020
NEWS

JUNIORES : SCONFITTA DI MISURA A MALISETI. 2-1 PER I PADRONI DI CASA, UN SECONDO TEMPO INTERAMENTE IN DIECI, GOL A TEMPO SCADUTO DI TAROCCHI.

20-09-2009 - Juniores Regionali
MALISETI : Tazioli, Tesi, Di Ronato (88´ Daloiso), Palli, Casarin, Vettori (74´ Sardi), Occhipinti, Giandonati, Russo (90´ Odzackic), Papi (84´ Errico), Giovannetti (65´ Vitali). A disp. : Betti. All. : Piero Carovani.
ZENITH SUP. AMBR. : Sammartino, Pasquali (83´ Pezzati), Vona, Querci, Manetti, Romei (46´ Biagini), Singh, Pamio (72´ Ponterosso), Terlindi, Biscardi, Tarocchi. A disp. : Antonelli, Claps, Soldi, Valeriani. All. : Alessandro Celadon.
ARBITRO : Sig. Mazzoni Simone di Prato
RETI : 10´ e 89´ Russo, 91´ Tarocchi.
NOTE : Ammoniti Giandonati e Russo per il Maliseti; Biscardi, Vona e Pamio per la Zenith. Al 57´ espulso Biscardi per proteste. Angoli 7-2 per il Maliseti. Minuti di recupero : 0´ p.t. + 4´ s.t.

La Zenith si presenta quest´oggi a Maliseti consapevole di dover affrontare una squadra di casa in cerca di riscatto dopo il misero bottino di un solo punto ottenuto nelle prime due gare di campionato. Le due squadre però dimostrano subito di avere le idee confuse sul piano del gioco, ma sul piano dell´agonismo si danno battaglia a viso aperto, senza scorrettezze vistose. L´inizio sembra tutto di marca amaranto (la tenuta odierna della Zenith, tutta bianca quella del Maliseti). Subito al 1´ Vona impegna Tazioli in presa alta sulla linea di porta con un cross dalla sinistra troppo sul portiere, mentre al 4´ è Singh che da posizione centrale lancia sulla destra Pamio, il suo tiro in corsa incrociato supera di poco la traversa. E mentre sembra che la Zenith stia prendendo il sopravvento, arriva il gol del vantaggio iniziale per la squadra di casa . E´ il 10´ quando Vettori dal limite dell´area decentrato a sinistra rimette nell´area piccola una palla velenosa che supera in pallonetto Sammartino, forse un po´ più avanti rispetto alla traiettoria del pallone, e prima di entrare in porta viene appoggiata in rete di testa da un Russo che con gli anni non ha perso assolutamente il fiuto per il gol. La reazione della Zenith è fulminea : un minuto piu´ tardi infatti Singh da fuori area sulla tre quarti lascia partire un tiro che Tazioli sembra bloccare in presa alta quasi sulla linea di porta, ma la palla gli sfugge di mano, sembra entrare in rete (qualcuno dice che avesse gia´ varcato la linea bianca) ma con un balzo all´indietro il portiere riesce a rimetterla in gioco, corto nell´area piccola, dove Terlindi è ben appostato e di sinistro mette in rete. Ma l´arbitro fischia un fuorigioco ai più inesistente , non convalidando quindi la rete del pareggio. E´ una fase di gioco dove le squadre sembrano soffrire entrambe il caldo di questa giornata ; comunque si nota subito che il Maliseti è squadra più tecnica che magari non è quest´oggi in gran giornata, la Zenith invece vive ancora di folate offensive fulminee per poi ricascare in un´apatia collettiva che alla lunga può diventare rischiosa. Al 20´ altra grossa occasione per la Zenith : Biscardi dalla destra crossa lungo in area dove Tazioli esce in presa alta , la palla gli sfugge ancora goffamente di mano, riprende Tarocchi che da posizione favorevole cerca il pallonetto , forse troppo debole perché un difensore riesce a respingere quasi sulla linea di porta quando sembra gol già fatto. La squadra amaranto seppur con un gioco confuso e a corto di idee ha qualche sprazzo di lucidità come al 22´ quando ancora Biscardi (il fulcro della manovra ospite) all´altezza della tre quarti tenta la conclusione dalla lunga distanza ma Tazioli para a terra. Sul rovesciamento di fronte è Occhipinti che riceve palla al limite, sinistro al volo ma la palla smorzata da un difensore viene recuperata senza problemi da Sammartino. C´è sempre la scappatoia dei calci da fermo e i ragazzi di Celadon ci provano cinque minuti più tardi con una nella punizione battuta da Querci, la palla supera la barriera ma sorvola di un soffio anche la traversa e finisce fuori. Anche senza strafare, anzi giocando malino, gli amaranto rendono dura la vita al team di Piero Carovani, che forse non si aspettava una squadra così poco arrendevole, almeno sul piano agonistico. Addirittura al 28´ fa sorgere qualche dubbio una decisione arbitrale che nega un rigore evidente alla Zenith : Singh si invola come una furia sulla sinistra dopo aver scambiato con Tarocchi sulla fascia, entra in area, il suo cross viene intercettato con la mano da un difensore. E´ rigore ma l´arbitro indica che non c´è fallo e il gioco deve continuare. A fine primo dirà che l´intervento di mano c´è stato ma da distanza ravvicinata. Se lo dice lui !!!!!!! Il Maliseti fatica a sfondare in una difesa amaranto che anche oggi non sembra al massimo della forma, soprattutto in velocità sia Russo che Papi potrebbero sfruttare le loro doti ma poche volte ci riescono, più per demeriti propri che per meriti della stessa difesa. La squadra di casa va vicino al raddoppio al 34´ : perfetto lancio lungo di Giandonati (un lusso per la sua squadra) da sinistra verso destra a tagliare il campo per Occhipinti sul quale Vona non può intervenire, il tiro al volo in corsa della punta locale è buono come intenzione ma lascia a desiderare come risultato. E quando gli attaccanti di casa arrivano con precisione sotto porta, ci pensa il solito Sammartino a opporre resistenza. Minuto 36´ : contropiede di Russo che arriva a tu per tu con il portiere, tira con freddezza ma Sammartino riesce a deviare corto di piede da distanza ravvicinata, riprende ancora Russo che a porta vuota sembra non avere più problemi, ma è Manetti che all´ultimo istante salva sulla linea di porta un gol già fatto . La Zenith ha un sussulto al 41´ : Terlindi con caparbietà recupera palla su Palli quasi all´altezza della linea laterale di destra, appoggia a Singh al centro , il giocatore ha tutto lo spazio per tirare quasi al limite dell´area, ma pecca d´altruismo servendo Tarocchi sulla sinistra che in quel momento è in fuorigioco netto. Quindi azione sfumata. Il primo tempo si conclude con due occasioni per parte. E´ prima Querci al 42´ che con una gran sventola da fuori area costringe Tazioli (abbastanza indeciso quest´oggi nella presa) a bloccare a terra in due tempi. Quindi in chiusura di tempo (44´) sfruttando un lungo rinvio di Tazioli è Papi che di testa spizzica all´indietro verso Russo che in corsa tenta la conclusione al volo, sfiorando di poco il bersaglio. Si chiude così un primo tempo dove non si è visto un bel gioco, anche se la partita è stata viva da entrambe le parti.
Nella ripresa la Zenith cerca subito di stringere i tempi e gia´ al 47´ e´ Tarocchi che recupera sulla tre quarti, vede da lontano lo spiraglio giusto e prova la conclusione dalla lunga distanza sfiorando di poco la traversa. Due minuti più tardi e´ Pamio che sulla fascia destra ingrana la quarta, converge al centro, si porta la palla sul sinistro e tenta la conclusione in porta, anche questa però di poco alta sopra il montante. Si ricomincia con i continui rovesciamenti di fronte , Di Ronato al 50´ crossa dalla sinistra in area per Giovannetti, ma il giocatore davanti alla porta non riesce ad agganciare la palla invitante del compagno. Biscardi tenta la conclusione a sorpresa al 53´ , scende sulla sinistra e crossa sotto porta, Tazioli recupera in presa alta sul primo palo. Finita un´azione da una parte ne parte subito una sul versante opposto, La Zenith deve recuperare, il Maliseti sfrutta i contropiedi. Al 54´ Tesi crossa dalla tre quarti per Russo appostato in area, destro al volo di quest´ultimo con palla che esce di poco alla destra di Sammartino. E´ sempre lo sgusciante Russo che anche da solo tiene in apprensione tutta la retroguardia amaranto, e al 56´ ancora lui sfruttando un retropassaggio dalla tre quarti, riceve palla al limite dell´area, sinistro rasoterra incrociato sul palo più lontano che Sammartino lascia uscire con la coda dell´occhio. Un minuto più tardi per una doppia ammonizione nel giro di un secondo viene espulso Biscardi per proteste; da questo momento in poi per la Zenith rimangono ancora 33 minuti di gioco (+ 4´ di recupero) per raddrizzare la partita 10 contro 11. Al 60´ sul versante opposto ci prova anche Terlindi su calcio da fermo. Punizione dalla tre quarti diretta in porta ma Tazioli con un bel colpo di reni riesce a deviare di poco sopra la traversa. Con il passare dei minuti le squadre cominciamo a razionare il fiato e i calci di punizione risultano le armi più probabili per cambiare il volto della gara. Al 65´ è Querci che da posizione centrale calcia una punizione di poco sopra la traversa, mentre tre minuti più tardi è Russo che sempre su punizione tenta la conclusione bassa, la palla esce fuori alla destra di Sammartino. Nonostante l´inferiorità numerica la squadra di Celadon sembra a questo punto rischiare il tutto per tutto, e si posiziona in campo con una difesa a tre, portando Querci a fare il terzo centrocampista aggiunto, liberando davanti le tre punte in campo cioè Ponterosso, Terlindi e Tarocchi, con quest´ultimo a fare da collante fra l´attacco e il centrocampo (all´occasione anche a ripiegare in difesa). La tattica è quella giusta e pur con l´inferiorità numerica la Zenith riesce a farsi pericolosa ma ovviamente si espone al contropiede avversario. E´ proprio Querci che al 73´ riceve una palla lunga sulla sinistra, si porta sul vertice dell´area e di destro incrocia sul palo più lontano con palla che esce di poco fuori alla sinistra di Tazioli. Chiaramente il pericolo maggiore per Sammartino arriva dalle velocissime ripartenze innescate a favore di Russo, che negli spazi brevi ci va a nozze. Infatti al 79´ è proprio quest´ultimo che viene servito in velocità, arriva a tu per tu con lo stesso Sammartino sul versante di destra, ma l´estremo difensore amaranto riesce a deviare in angolo con la bravura di sempre. Maliseti pericoloso al minuto 82 : angolo per Papi in area, gran colpo di testa di quest´ultimo diretto sul secondo palo, ma Sammartino con un gran colpo di reni sfiora con un tuffo plastico la palla che viene deviata di nuovo in angolo sulla sua sinistra. Inevitabilmente la squadra di casa su uno dei tanti contropiedi di questo finale di partita arriva al gol del raddoppio, ed è ancora Russo che allo scadere, siamo all´89´, riceve palla in profondità, tutto solo entra in area, finta e controfinta da un metro su Sammartino, alla fine trova lo spiraglio giusto per mettere in rete da distanza ravvicinatissima . Al 90´ addirittura la squadra di casa avrebbe l´opportunità di triplicare, e forse sarebbe una lezione eccessivamente pesante per la Zenith di quest´oggi, ma Odzackic grazia tutti quanti impegnando Sammartino in una presa a terra. E invece del 3-0 per il Maliseti arriva il gol della bandiera del 2-1 : dalla destra Biagini crossa lungo a sinistra dove Tarocchi forse dimenticato da tutti arpiona e di sinistro riesce a battere Tazioli incrociando la palla sul palo più lontano. Siamo al 91´ e nonostante i tre minuti di recupero concessi dall´arbitro pratese (in un derby pratese) il risultato non cambia più. Il Maliseti chiude la terza giornata con quattro punti superando in classifica la Zenith ma non i problemi di gioco; la formazione di Piero Carovani ancora deve ingranare a pieno ritmo ma alla lunga sarà sicuramente una delle protagoniste in questo campionato. Per quanto riguarda la Zenith a nostro avviso la squadra non riesce ad esprimere ancora un gioco ben definito, ogni tanto mostra sprazzi di lucidità che fanno ben sperare, sicuramente questa squadra ha del carattere perché non si abbatte quando la partita sembra ormai definitivamente archiviata e compromessa , anzi, però per ottenere i tre punti su un campo ostico come quello di Maliseti serve ben altro, anche se a dire il vero sul risultato di oggi pesano alcune decisioni arbitrali molto discutibili.




Fonte: Paolo Tarocchi
fricche 23-09-2009
ma che partita avete visto!
A proposito della partita di sabato in quel di Maliseti...una squadra questa di caratura mediocre ha rischiato in 10 di farsi raggiungere...in contropiede...cio´ denota il tasso tecnico della compagine...il centrattacco dei padroni di casa ha finito le scarpe da quanti tiri in porta ha fatto!! Su la" filosofia" del gioco della Zenith ne parlero´ in futuro.
BATI 23-09-2009
SI POTEVA FARE MEGLIO
Dal gioco espresso sicuramente abbiamo fatto meglio del maliseti purtroppo il primo gol e´ stato regalato dal portiere ( che ritengo personalmente molto bravo ) l´arbitro non ha dato almeno uno dei due rigori ed il resto si deve all´espulsione gratuita che si e´ andato a cercare biscardi. Spesso sono gli errori che insegnano qualcosa e siccome la squadra ha le gualita´ per fare bene speriamo almeno che sia servita a motivare i ragazzi per la prossima partita.Ammirevoli le scuse di bisca.
Niccolo´ Sammartino 22-09-2009
espulsione
bisca ti ringrazio per le tue scuse perchè ci hai messo nella merda con quelle inutili proteste, dato che fino a quel momento eri uno dei migliori in campo...non voglio dirti niente riguardante l´espulsione perchè sarebbero cose dette e ridette, mi limito a quotare le parole di Paolo.
Paolo Tarocchi 22-09-2009
TIRATA D´ORECCHI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Federico , andresti preso per un´orecchio come i bambini. Vedi che polverone hai sollevato con la tua espulsione !!!!!! Te più di altri devi imparare (quando c´è agitazione in campo) a girare le spalle e ad allontanarti dalla confusione. Basta tanto poco, vuoi che veniamo a tirarti via noi dalla panchina ????? Devi stare almeno a trenta metri dall´arbitro, prova la prossima volta, anzi quando c´è baruffa nell´aria vieni a farci visita in panchina , c´è un capitano che può parlare con l´arbitro, lascia fare ......... la dialettica con i direttori di gara non fa per te. Invece vieni verso di noi e ti teniamo buono buono finchè il gioco non riprende. Comunque, la prossima volta , pensaci bene a quello che fai !!!!!
bisca 22-09-2009
partita
ciao paolo io mi sento in kolpa per sabato mi dispiace ke mi sn fatto buttare fori kosì a kazzo..... quindi kiedo skusa a tutta la squadra...kmq il gruppo c´è ci vuole solo un pò più di konvinzione e di inkoraggiamento in kampo tra di noi... ciao ragazzi skusate ankora....
Paolo Tarocchi 20-09-2009
PARTITA
E´ vero Niccolo´, indubbiamente piano piano la squadra seppur soffrendo sta trovando una sua popria identita´ ma se cominciamo a lasciarci andare a gesti di nervosismo e quindi alle prime esulsioni come sabato tutto si complica. Tenere i nervi saldi anche in partite combattute come quella di Maliseti secondo me e´ essenziale per non trovarsi ridotti nella rosa ad ogni gara. Ancora forse non s´è capito questo, ma dobbiamo impararlo velocemente. Avere carattere non vuole dire che al primo fallo inizia la rissa, avere carattere vuol dire proprio l´esatto contrario, cioè mantenere la calma in partite roventi come quella di Maliseti, dove non ci sono stati fallacci, ma i soliti falli di gioco. Nonostante tutto ora ci ritrovamo con Biscardi squalificato (speriamo per una sola giornata) in una partita importante come la prossima contro la Settignanese che è al comando della classifica. Per il resto ogni partita che giochiamo la squadra aumenta progressivamente la propria autonomia di fiato, resistenza atletica e di tenuta di gara. Un secondo tempo come quello di Maliseti anche se giocato in dieci fa ben sperare, non tanto per il gioco espresso (ancora latitante) quanto per la voglia di non farsi mettere sotto. Perchè di gioco vero e proprio ne abbiamo visto poco, a sprazzi usciamo fuori ma duriamo ancora troppo poco. Pero´ ............... siamo solo alla 3a giornata !!!!
Niccolo´ Sammartino 20-09-2009
partita
Ciao Paolo hai ragione sull´analisi della partita, anche se devo dire che (mio modesto parere) la squadra sta migliorando nel gioco e non ci stiamo disunendo...almeno per ora...manca la lucidità sotto porta (da notare le miriade di gol sbagliati anche ieri) e il saper gestire il pallone sia in attacco che in difesa oltre a migliorare il " saper stare in campo". Come ti dicevo i ragazzi mi sono piaciuti, sia per carattere che per gioco espresso. I risultati verranno!
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
LEGGE SULLA PRIVACY
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.zenithsupergaambrosiana.it e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione ) è necessario effettuare la registrazione al sito www.zenithsupergaambrosiana.it . Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti.
(descrivere per quale scopo vengono raccolti i dati degli iscritti)

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (inserire gli indirizzi e-mail a cui vengono i inviati i dati personali dell´utente). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è la ZENITH AUDAX S.S.D.R.L., e il responsabile dei dati personali è il sig. Cammelli Enrico .
torna indietro leggi LEGGE SULLA PRIVACY  obbligatorio